Our Event 2016
"Studio dentistico Montanari - Il tuo dentista di fiducia"

Protesi

La protesi dentale è un manufatto realizzato al fine di risolvere casi di edentulia totale , parziale o per motivi estetici. Possiamo distinguere le protesi in 3 categorie: protesi mobili; protesi combinate; protesi fisse


Protesi mobili
Le protesi mobili sono cosi definite in quanto facilmente rimovibili dal paziente durante la giornata. Possono ovviare ad edentulie parziali ( protesi mobile parziale direttamente unita a denti saldi mediante dei ganci ) o ad edentulie totali (protesi totali che poggiano sulla mucosa e sull’osso sottostante). In questa categoria troviamo le protesi mobili in resina e le protesi scheletrate che, a differenza delle prime, sono irrobustite da una struttura metallica.


Protesi combinate
In caso di edentulie parziali e laddove non fosse possibile applicare degli impianti, si ricorre alla protesi combinata, definita tale in quanto composta da una parte mobile e da una fissa. La prima viene stabilizzata grazie al sostegno di attacchi di precisione direttamente montati sulla parte fissa (capsule su denti residui).


Protesi fisse
La protesi fissa serve a sostituire stabilmente l’elemento dentario perso o ormai inadeguato e viene ancorata agli elementi pilastro tramite cementazione.
Tra le protesi fisse troviamo la corona ( o capsula, che ricopre un dente gravemente danneggiato) e i ponti (nei ponti l'elemento dentario estratto viene sostituito da una protesi che comprende anche gli elementi dentari adiacenti).
Fanno parte delle protesi fisse anche le corone o ponti su impianti, quest’ultimi andrebbero a sostituire le radici dei denti mancanti.

Protesi

La protesi dentale è un manufatto realizzato al fine di risolvere casi di edentulia totale , parziale o per motivi estetici. Possiamo distinguere le protesi in 3 categorie: protesi mobili; protesi combinate; protesi fisse


Protesi mobili
Le protesi mobili sono cosi definite in quanto facilmente rimovibili dal paziente durante la giornata. Possono ovviare ad edentulie parziali ( protesi mobile parziale direttamente unita a denti saldi mediante dei ganci ) o ad edentulie totali (protesi totali che poggiano sulla mucosa e sull’osso sottostante). In questa categoria troviamo le protesi mobili in resina e le protesi scheletrate che, a differenza delle prime, sono irrobustite da una struttura metallica.


Protesi combinate
In caso di edentulie parziali e laddove non fosse possibile applicare degli impianti, si ricorre alla protesi combinata, definita tale in quanto composta da una parte mobile e da una fissa. La prima viene stabilizzata grazie al sostegno di attacchi di precisione direttamente montati sulla parte fissa (capsule su denti residui).


Protesi fisse
La protesi fissa serve a sostituire stabilmente l’elemento dentario perso o ormai inadeguato e viene ancorata agli elementi pilastro tramite cementazione.
Tra le protesi fisse troviamo la corona ( o capsula, che ricopre un dente gravemente danneggiato) e i ponti (nei ponti l'elemento dentario estratto viene sostituito da una protesi che comprende anche gli elementi dentari adiacenti).
Fanno parte delle protesi fisse anche le corone o ponti su impianti, quest’ultimi andrebbero a sostituire le radici dei denti mancanti.